Come dimagrire e aumentare i muscoli allo stesso tempo

- Scritto da in Notizie e Novità
come dimagrire e aumentare muscoli

Si legge molto spesso che bisogna scegliere tra un piano di dimagrimento e uno di aumento massa: numerosi sono i testi e gli articoli che trattano di questi argomenti come se fossero obiettivi da perseguire in maniera assolutamente distinta. E se invece fosse possibile perdere grasso e allo stesso tempo aumentare la propria muscolatura?

Per prima cosa è opportuno chiarire il significato di perdita di peso da una parte e perdita di grasso dall’altra: dimagrire non significa semplicemente segnare meno chili sulla bilancia, dato che quello che perdiamo può essere rappresentato da acqua o addirittura da tessuto magro. Quel che quindi conta è applicare la giusta strategia sia durante l’allenamento che a tavola, per insegnare al proprio corpo a costruire muscoli e allo stesso tempo a consumare lo strato adiposo.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Lipo-6 Black 120cpsCrea Force 500gCreatine 500gr

Non esiste una ragione scientifica per cui entrambi i traguardi non possano essere conseguiti allo stesso tempo e grazie ad alcuni strumenti è possibile verificare nella pratica come la perdita di grasso e l’aumento dei muscoli possano avvenire in maniera contemporanea. Uno di questi sistemi è noto come bioimpedenza, che è un esame qualitativo che riconosce lo stato di idratazione e la qualità della massa magra, nonché le proporzioni con il tessuto adiposo.

Come dimagrire e aumentare i muscoli: è possibile se…

Chiaramente, nell’intento di conseguire entrambi risultati, i progressi non avverranno a ritmi estremamente veloci come quando invece si mira esclusivamente ad uno dei due obiettivi: se si cerca contemporaneamente di dimagrire, non sarà possibile farlo velocemente con un programma ipercalorico né riusciremo ad aumentare di massa con un regime molto ristretto a tavola mirato solo a perdere chili.

In entrambi i casi, la massa muscolare magra faticosamente guadagnata in palestra non deve mai essere perduta, né in un regime di aumento, né ovviamente quando si dimagrisce: questa è la chiave più importante da tenere in considerazione, tuttavia non è semplice.

In pochi infatti riescono ad ottenere i risultati sperati nella difficoltà di indovinare il giusto regime calorico, sia per questioni pratiche e sia per conoscenze. Se sei ad esempio individuo fortemente soggetto allo stress, il grasso risulterà ancora più difficile da perdere, soprattutto quello ubicato a livello addominale che sarà “protetto” dai livelli alti di cortisolo. La stessa cosa accade se si dorme male o se non si riposa abbastanza.

Inoltre quando tagliamo le calorie in maniera troppo drastica, il corpo reagisce rallentando la combustione dei grassi e i livelli dell’ormone che regola l’appetito diminuiscono, contrastando ancora una volta la perdita di tessuto adiposo.

Per via di questo ciclo (assolutamente naturale), molte persone continuano ad ingrassare nonostante il regime ipocalorico.

Ci vuole più tempo ma così è possibile: ecco come dimagrire e fare massa!

La soluzione quindi quella di puntare alla perdita di grasso aumentando la frequenza e l’intensità della produttività fisica, anziché diminuire troppo drasticamente le calorie. Questo ovviamente possibile sia soggetto si trova in un buono stato di salute: è l’allenamento che dobbiamo considerare lo strumento principale al dimagrimento, non bisogna certo morire di fame.

Rispetto al proprio metabolismo giornaliero, il deficit calorico è quello che segna circa 500 chilocalorie in meno: diventa quindi importante la scelta degli alimenti, per cui è opportuno privilegiare quelli integrali, frutta e verdura ed evitare gli alimenti già conditi e fortemente elaborati.