Come accrescere la muscolatura in modo naturale: metodo Biio

- Scritto da in Notizie e Novità
come accrescere la muscolatura in modo naturale

Come accrescere la muscolatura con un metodo innovativo e naturale di allenamento? Nell’ambito dell’integrazione alimentare sportiva, le novità sono sempre accolte con curiosità ed entusiasmo, mentre per quanto riguarda il discorso del training, le abitudini sembrano decisamente più difficili da cambiare.

Nel 2001 è stato pubblicato per la prima volta il libro dal titolo “La scienza della natural body building” che tratta del metodo BIIO: si tratta di un metodo di allenamento dai risultati sicuri, da conseguire più gradualmente nel tempo. Per comprenderne le nozioni più importanti, è interessante riflettere per prima cosa sul tipo di programma di allenamento: spesso succede che la scheda degli esercizi sia identica per mesi e mesi, mentre negli altri sport diversi dal body-building gli allenamenti ciclici sono la regola.

Anche per i cultori del fisico è estremamente proficuo periodizzare il proprio allenamento e raggiungere risultati straordinari, anche riducendo il volume di lavoro. Vediamo più nello specifico di cosa tratta il BIIO.

Come accrescere la muscolatura: cos’è il B.I.I.O

Questa sigla indica quattro attributi fondamentali dell’allenamento che deve essere Breve, Intenso, Infrequente, Organizzato e caratterizzano quel body-building che viene definito natural. Uno dei principi alla base della tecnica è il meccanismo fisiologico di super compensazione attraverso cui l’organismo si adatta naturalmente alle sollecitazioni provenienti dall’esterno. Se ad esempio prima di allenarci abbiamo una certa energia, svolgendo gli esercizi viene persa momentaneamente la capacità di euro muscolare. Nei giorni successivi grazie alla rigenerazione del recupero, tali capacità vengono ripristinate ad un livello leggermente più alto di quello precedente.

Questo succede perché il corpo vuole prepararsi al meglio da altri eventuali “attacchi esterni”, ma può succedere che un atleta torni ad allenarsi prima che la compensazione sia completata. In questo caso allora la prestazione non può migliorare e anche la massa muscolare non può aumentare: addirittura può verificarsi un peggioramento ed è quello che accade quando non si lasciano trascorrere  i giusti tempi per recuperare tra una sessione e l’altra di allenamento.

Infatti il tempo minimo che deve trascorrere tra una seduta l’altra per lo stesso muscolo è di circa una settimana, anche se si tratta di un parametro piuttosto soggettivo. Quindi bisogna allenarsi molto più di rado rispetto alle normali abitudini da palestra, ed inoltre la durata ideale di una sessione deve rientrare tra i 40 e i 90 minuti massimi. Per comprendere come viene determinata la durata è opportuno approfondire il discorso sui flussi ormonali che avvengono quando si fa sport; gli ormoni da controllare sono il testosterone e il cortisolo.

Come accrescere la muscolatura: l’importanza degli ormoni e la durata dell’allenamento

Il testosterone è un ormone fondamentale legato alla crescita muscolare, responsabile anche dell’approccio aggressivo e convinto durante l’allenamento: viene prodotto nei testicoli per quanto riguarda gli uomini e in piccole quantità dai reni e dalle ovaie nelle donne.

Il cortisolo viene prodotto in entrambi i sessi nella corteccia surrenale e quando la secrezione è eccessiva, inizia il processo di catabolismo muscolare. I livelli di questo ormone tendono ad aumentare mentre ci si allena e il picco diventa particolarmente elevato dopo i 90 minuti di allenamento: ecco perché il workout deve sempre essere breve.

In un’ora e mezza di allenamento bisogna programmare pochi esercizi base multiarticolari, in maniera che lo sportivo posso utilizzare carichi adeguatamente pesanti per stressare il più possibile il muscolo. L’intensità deve essere portata al massimo livello, in questo modo il volume muscolare aumenterà in maniera graduale nel tempo: le fibre infatti crescono specie quando sono sollecitate dal maggior peso possibile.

Con il proprio personal trainer si può valutare il programma migliore studiato individualmente: il suggerimento generale è quello di suddividere l’anno i due cicli da sei mes, divisi a loro volta in cicli da 2-4 settimane, a loro volta periodizzate in micro cicli da 2-7 giorni.