Citrullina integratore: scopri se ti serve e quando è conveniente utilizzarla

- Scritto da in Culturismo Domande Frequenti Notizie e Novità Salute
Citrullina integratore alimentare

L’interesse per la citrullina integratore è cresciuto esponenzialmente nell’ultimo decennio e si tratta di uno di quegli integratori di aminoacidi più interessanti per le sue proprietà ergogeniche.

Se il tuo obiettivo è migliorare la composizione corporea, si tratta di un supplemento da tenere in considerazione per il miglioramento delle performance, dato che in tal senso esercita un effetto indiretto ma sostanziale.

Il formato più diffuso sul mercato è la citrullina malato, particolarmente adatta alle discipline focalizzate sul miglioramento costante della prestazione atletica. Quando ci si allena con i pesi in palestra, la citrullina ha dimostrato di poter migliorare diverse qualità rilevanti per lo sportivo, come la forza e la resistenza alla fatica. Si tratta quindi di riuscire ad allenarsi più a lungo e con maggiore efficienza, attenuando o posticipando il classico senso di affaticamento.

Citrullina integratore per la resistenza e la fatica

Se verso il termine della tua sessione di allenamento avverti meno fatica, riuscirai ad affrontare meglio gli ultimi esercizi. La scienza ci ha mostrato come la citrullina intervenga sulla prestazione fisica attraverso tre macro procedure:

  1. potendosi convertire in arginina
  2. riducendo l’accumulo degli ioni lattato
  3. partecipando alla eliminazione delle scorie di ammoniaca.

Questo integratore ergogenico consente di aumentare quindi il volume del proprio workout mettendo l’atleta in condizioni di poter eseguire più ripetizioni a parità di serie: si tratta di un aspetto pratico da non sottovalutare per chi vuole ottenere risultati in tempi più brevi.

Considerando il volume di allenamento, si tratta di un parametro strettamente correlato all’aumento della massa e quindi grazie ad un integratore di citrullina ogni sportivo può sostenere maggiori volumi di allenamento ed avere indirettamente benefici sulla ipertrofia muscolare.

Aumento indiretto della massa e citrullina integratore

Questo aminoacido è stato correlato anche all’aumento della forza massimale e della potenza, completando l’interessante quadro complessivo di sostegno alla prestazione fisica sotto più aspetti. I dati rilevati dalle ricerche scientifiche hanno notato un legame tra l’assunzione di citrullina malato e un aumento della vasodilatazione, della sintesi di proteine e della concentrazione dell’ormone GH. Nonostante questi dati tuttavia non è stato possibile affermare una correlazione diretta tra la citrullina e il miglioramento della composizione corporea perché:

  • l’ossido nitrico non è direttamente coinvolto nel miglioramento della composizione corporea e comunque esistono strategie più convenienti dal punto di vista economico per ottenere il medesimo risultato;
  • i prodotti che intervengono aumentando il GH non hanno mai dimostrato conseguenze dirette sulle ridistribuzione dei grassi e dei muscoli a livello percentuale;
  • la sintesi proteica è inibita durante l’allenamento ma si tratta proprio del momento nel quale la citrullina viene assimilata

Per questo non si può dire che la citrullina integratore determini in maniera certa, diretta e autonoma un miglioramento dell’ipertrofia sul lungo termine.

Se quindi non è possibile osservare effetti diretti tra la citrullina e la composizione corporea, tutte le ipotesi sembrano comunque suggerire una causalità indiretta.

Considerando il rapporto costo-benefici degli integratori sul mercato, questi effetti potrebbero tuttavia non essere completamente giustificati per chi si allena in maniera amatoriale, quanto piuttosto risultare più convenienti in un contesto agonistico.

Se l’analisi costi – benefici di un integratore di citrullina al fine di aumentare la massa muscolare può essere quindi più conveniente per un atleta impegnato a livello agonistico, una strategia alternativa potrebbe essere un integratore di beta alanina, un prodotto che a pari quantità costa la metà del prezzo. L’attività svolta può essere considerata analoga per quanto riguarda la resistenza la fatica, con una posologia però dimezzata.  Un’altra differenza riguarda le modalità di somministrazione perché la citrullina lavora meglio in acuto e va utilizzata prima di cominciare l’allenamento mentre la beta alanina lavora in cronico come la creatina e va assunta per un periodo di tempo prima di determinare una saturazione di carnosina nelle fibre muscolari. La citrullina quindi andrebbe utilizzata solo nei giorni in cui si va in palestra mentre la beta alanina, ciclicamente, anche nei giorni cosiddetti off.