Citrullina e integrazione sportiva: quali benefici

- Scritto da in Culturismo Integratori Notizie e Novità Salute Sport
Citrullina integratore alimentare

La citrullina appartiene alla categoria degli aminoacidi non essenziali: nonostante sia un aminoacido non partecipa attivamente ai processi di sintesi proteica ma riveste un importante ruolo come molecola intermedia nel ciclo dell’urea. Questo processo avviene in tutti i mammiferi ed ha lo scopo di eliminare i gruppi amminici superflui.

La citrullina può essere ricavata attraverso la normale alimentazione e ne è particolarmente ricco il frutto del cocomero, che tra l’altro rappresenta l’alimento da cui è stata scoperta questa molecola per la prima volta. La citrullina però può essere anche sintetizzata a partire dall’ornitina e dall’arginina in presenza di specifici enzimi. Per quanto riguarda l’arginina in particolare si tratta di un processo che determina anche la produzione di ossido nitrico, un importante vasodilatatore ben conosciuto in ambito sportivo.

Integrazione di citrullina: il rapporto con l’arginina

Alcune recenti indagini scientifiche hanno mostrato che una integrazione di citrullina determina un aumento dei livelli di arginina nel flusso ematico, che risultano disponibili per le varie funzioni dell’aminoacido tra cui appunto la sintesi dell’ossido nitrico. L’arginina infatti è il risultato della conversione della citrullina.

Di tutta l’arginina presente nel corpo solo il 5-15% proviene indicativamente dalla sintesi interna essendo un aminoacido particolarmente presente nella normale alimentazione. Tuttavia dopo l’assunzione orale, questo aminoacido viene progressivamente e sistematicamente eliminato per via dell’intervento di alcuni batteri intestinali e della conversione in ornitina ed urea. La quota di arginina disponibile quindi per la sintesi dell’ossido nitrico diminuisce sensibilmente limitando l’efficacia di un’integrazione orale.

La citrullina però non viene smaltita allo stesso modo e quindi in qualità di precursore dell’arginina garantisce buoni livelli di quest’ultima. Una integrazione di citrullina aumenta in maniera considerevole i livelli plasmatici dell’arginina.

A parità di dosaggio, parlando sempre di somministrazione orale, le citrullina garantisce un aumento del sangue quasi doppio rispetto la stessa dose di arginina a lento dosaggio e circa il 20% superiore rispetto a una dose di arginina a rapido rilascio.

Vasodilatazione, ormone GH: tutti i benefici della conversione della citrullina in arginina

Per questo motivo la citrullina, specie nel suo formato salificato (unita cioè all’acido malico) risulta la soluzione più efficace per aumentare gli effetti ergogenici. La maggiore produzione di ossido nitrico che ne deriva risulta sicuramente utile in ambito sportivo (nonché in ambito clinico per il trattamento della disfunzione erettile).

Per quanto riguarda gli atleti, promuove una migliore prestazione grazie al maggiorato apporto di sangue, ricco di ossigeno e nutrienti verso i tessuti che in quel momento sono impegnati nelle contrazioni. Inoltre una maggiore presenza di arginina garantisce un aumento dell’ormone della crescita, un incremento della massa magra, un recupero più rapido e un aumento nella resistenza e nella forza massima.

Non ci sono numerosi studi che sono stati dedicati direttamente alle proprietà ergogeniche della citrullina, tuttavia quelli pubblicati non lasciano spazio a dubbi. Prelevando campioni ematici da due gruppi di ciclisti uno dei quali di controllo placebo, è stata dimostrato che la somministrazione di 6 g di citrullina due ore prima di un percorso di 137 km ha migliorato i livelli post attività fisica dell’ormone della crescita. Inoltre dalle analisi del sangue è stata rilevata una maggiore presenza dei metaboliti dell’arginina, segno di una efficace conversione metabolica della citrullina nell’arginina stessa.