Carnosina: integratori per fitness e bodybuilding

- Scritto da in Integratori
carnosina integratori per la performance

Carnosina integratori servono a migliorare la prestazione atletica e sono realizzati a base di beta alanina e istidina (che sono i due aminoacidi che formano il dipeptide). Tale supplemento svolge essenzialmente due funzioni a livello metabolico, espletando un effetto antiossidante e limitando l’acidità dei tessuti muscolari.

L’obiettivo di questo articolo è approfondire il funzionamento della carnosina e capire come massimizzarne gli effetti, a vantaggio del nostro lavoro in palestra: la prima cosa da comprendere è che una sostanza di questo tipo è molto più efficace nelle attività anaerobiche, quando cioè si tende a produrre e accumulare acido lattico. Nel bodybuilding e in altre discipline, l’acido lattico viene considerato la causa primaria della fatica e del cedimento muscolare (ossia quel momento in cui non riusciamo ad eseguire una sola ulteriore contrazione). Spiegheremo a breve che questo concetto non è del tutto esatto.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Nitric Fuel 180cpsCarnosine 250 40cpsL-Carnosine 500mg 50cps

Carnosina, integratori che ritardano il cedimento muscolare

Abbiamo definito il cedimento muscolare come quel particolare istante che segna la fine della nostra serie: il muscolo non può proseguire nel suo movimento, ed è proprio qui che entra in gioco la carnosina, che ci consente di prolungare lo sforzo e quindi massimizzare l’allenamento.

Man mano che continuiamo gli esercizi, l’acido lattico si accumula nei muscoli e viene poi scomposto in lattato e ioni idrogeno. Proprio questi ioni a livello chimico modificano il pH riducendolo e questo ambiente acido impedisce ai muscoli di proseguire le contrazioni. Grazie ai carnosina integratori e al loro effetto tampone, possiamo incrementare la nostra resistenza e se l’allenamento prosegue, reclutiamo più unità motorie, in un lavoro di massa dai risultati evidenti. Inoltre (i due concetti sono collegati) impediamo all’organismo di adattarsi allo sforzo configurando le temute fasi di stallo.

Carnosina integratori: effetto antiossidante e recupero neurale

Questi supplementi hanno un potente effetto ergogenico quindi migliorativo della performance atletica ed è ciò che abbiamo descritto finora, ma i suoi meccanismi di influenza non si esauriscono qui. Il dipeptide infatti è rilevante come contrasto ai radicali liberi e nel recupero. Analizziamo questi due aspetti più da vicino:

  • recupero neurale dello sportivo – al termine del workout i muscoli hanno bisogno di riposo per recuperare, ma l’organismo ha bisogno di tempo anche per recuperare a livello cerebrale e non solo fisico. I carnosina integratori sostengono l’attività dei neurotrasmettitori GABA che inibiscono il sistema nervoso garantendo un recupero efficiente e più rapido;
  • ruolo antiossidante – sappiamo che i radicali libero sono molecole reattive e chimicamente instabili e numerosi studi ricollegano la loro concentrazione all’invecchiamento cellulare. La carnosina contrasta invece la presenza degli agenti ossidanti e lavora ad ampio spettro poichè è capace di legarsi a diverse forme di radicali grazie alla sua duttilità chimica. Se quando ci alleniamo abbiamo meno danni ossidativi, le capacità di ripresa così come la performance saranno migliori.

Dosaggio dei carnitina integratori

Si consiglia di assumere carnosina a stomaco vuoto per migliorare l’assimilazione, nella misura di 2/4 grammi ogni giorno. I risultati ottimali si ottengono aggiungendo una fonte di carboidrati ad alto IG in concomitanza alla somministrazione di carnosina. Dopo l’ingestione si può avvertire un formicolio a livello cutaneo che tuttavia scompare spontaneamente in poco tempo senza dar luogo a conseguenze.