Caffeina per migliorare la composizione corporea e altre molecole dimagranti

- Scritto da in Culturismo Dimagrimento Domande Frequenti Integratori

Dopo aver trascorso l’inverno in palestra a scolpire i muscoli ecco che sopraggiunge il periodo delle ferie, con la necessità di eliminare quell’ultimo strato di grasso che riveste ancora alcune zone critiche. Sicuramente abbiamo ottenuto ottimi risultati, se abbiamo associato all’attività fisica anche una dieta bilanciata e i giusti integratori.

Per far emergere il meglio di sé bisogna quindi eliminare quello stato più o meno spesso di grasso che è rimasto e una delle strategie più efficaci per “l’ultimo ritocco” è quella dell’integrazione alimentare.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Caffeina 100mg 100cpsCLA Plus Green Tea 90cpsBrutalCuts 120cps

Caffeina e chitosano per dimagrire, come utillizzarle

A questa classe di supplementi appartengono ad esempio il chitosano, il CLA, il guaranà e la caffeina. Il chitosano viene ricavato dallo scheletro dei crostacei e si è dimostrato molto efficace nello scioglimento del grasso corporeo – in particolare in associazione ad una dieta ipocalorica. Questo integratore si assume sotto forma di compresse e le sue molecole caricate positivamente riescono a legarsi con quelle negative dei grassi. Non essendo assorbito livello intestinale esso trascina con sé i grassi verso l’espulsione attraverso le feci. La maniera migliore di assumerlo è prima dei pasti in concomitanza a un paio di bicchieri d’acqua.

La molecola della caffeina è già nota da centinaia di anni per i suoi benefici effetti sulle prestazioni di resistenza, sui mal di testa e anche a livello sessuale, mentre la sua efficacia nelle attività di potenza è ancora dibattuta. Questo composto consente di eliminare il grasso in eccesso in maniera diversa rispetta la molecola che abbiamo analizzato in precedenza: una volta introdotta la caffeina è assorbita a livello intestinale ed agisce sul sistema nervoso, cardiovascolare e adiposo.

Per quanto riguarda il cervello essa interviene su una parte dell’ipotalamo che determina la temperatura corporea aumentandola, con la conseguenza di bruciare più grassi. Essa inoltre libera le catecolamine che migliorano la prestazione fisica e l’utilizzo dei grassi a scopo energetico. Per massimizzare gli effetti, la caffeina andrebbe assunta nella misura di 200 mg attraverso integratori in capsule specifici circa un’ora prima di iniziare l’attività fisica. Si raccomanda di non bere caffè al di fuori della caffeina da introdurre prima del workout.

A differenza del chitosano però la caffeina può generare effetti collaterali non indifferenti come tachicardia, ansia, insonnia e tremori ed è altamente sconsigliata in caso di ulcere o malattie cardiovascolari.

Guaranà (ancora caffeina) e CLA per perdere l’ultimo strato di grasso

Per quanto riguarda il guaranà parliamo di un arbusto tropicale che vanta numerose proprietà terapeutiche: già le popolazioni indigene utilizzavano il suo succo per ridurre il senso di fatica. Oggi è possibile assumere questa molecola sotto forma di compresse, gomme da masticare o bevande ma la sua efficacia resta legata sempre alla presenza della caffeina. Solitamente le compresse vanno ingerite in un dosaggio complessivo di 3 o 4 g al giorno, al mattino e prima di allenarsi ma bisogna tenere in considerazione i medesimi effetti collaterali della caffeina.

Infine il CLA ossia l’acido linoleico coniugato è un integratore che i muscoli iniziano a sfruttare a distanza di 10 giorni dalla prima assunzione, riducendo il grasso corporeo e il rischio di sviluppare malattie legate all’aterosclerosi.