Arginina a cosa serve, bodybuilding e salute

- Scritto da in Domande Frequenti Sport

Arginina a cosa serve? Bodybuilding, salute, benessere: si tratta di un aminoacido dalle molteplici e interessanti proprietà, che in questo approfondimento vogliamo trattare in maniera completa senza limitarci esclusivamente al mondo sportivo, in modo da conoscere meglio questa sostanza così importante per la palestra e non solo.

L’arginina è un aminoacido essenziale per gli individui che si trovano in fase di crescita, mentre per gli adulti, dato che può essere sintetizzata direttamente dal nostro corpo a livello renale ed epatico, viene normalmente integrata solo in caso di aumentato fabbisogno. Di solito assumiamo arginina attraverso la quotidiana alimentazione, essendo contenuta in diversi alimenti quali la carne, i vegetali ed in particolare i legumi, la frutta secca. Gli adulti sottoposti a diete restrittive, stressati o che soffrono di traumi fisici, necessitano molto spesso di un’integrazione di questo aminoacido, che viene utilizzato anche da chi va in palestra per sostenere l’aumento della massa muscolare. Ma andiamo con ordine.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Arginina Kyowa 240cpsAakg Force 180cpsArginine AKG 120cps

Arginina a cosa serve, bodybuilding e ambito clinico

L’arginina è ormai molto diffusa sia in ambito sportivo che clinico: è classificata come un aminoacido condizionatamente essenziale, dato che assume un ruolo chiave in alcuni momenti della vita come l’adolescenza e la pubertà e, come abbiamo già accennato, in alcune condizioni patologiche relative più che altro a traumi e ustioni. Schematizziamo una lista delle più importanti funzioni biologiche di cui è protagonista l’arginina:

  • il processo di gluconeogenesi, ossia la sintesi di glucosio
  • la sintesi di nuove proteine, fondamentali per l’aumento della massa magra muscolare
  • la sintesi della creatina e altri derivati degli aminoacidi
  • eliminazione delle tossine relative ai residui azotati
  • azione immunostimolante
  • attività antiossidante
  • sintesi dell’ossido nitrico, fondamentale per la vasodilatazione e un miglior nutrimento delle fibre muscolari.

Da questo elenco si comprende l’importanza di integrare arginina, soprattutto in caso di patologie, traumi, ustioni, ma anche disturbi specifici quali relativi alla fertilità maschile e all’impotenza. Accolta inizialmente con scetticismo, l’arginina è oggi protagonista anche della nutrizione sportiva per le sue qualità anaboliche, strutturali e mio-protettive.

La letteratura soprattutto recente, è particolarmente ricca di studi e testimonianze relativi a questo aminoacido: per quanto riguarda la salute del cuore, l’arginina si è affermata anche in ambito cardiologico a sostegno di patologie quali ipercolesterolemia, ipertensione, riduzione del danno vascolare, miglioramento della perfusione cardiaca. Questi risultati sarebbero da attribuire all’attività dell’ossido nitrico, la cui produzione è stimolata in presenza di arginina.

Per quanto riguarda l’ambito della fertilità, sono particolarmente numerosi gli studi clinici pubblicati che concordano nell’attribuire al arginina una migliore motilità e qualità dello sperma e un importante sostegno nel trattamento delle disfunzioni erettili.

Arginina a cosa serve, bodybuilding: collagene, sostegno ipertrofico, migliore vasodilatazione

L’attività immuno-modulante e una maggiore sintesi di prolina, l’aminoacido del collagene, spiegano il ruolo chiave dell’arginina nel miglioramento strutturale e funzionale dei tessuti lesi, attività particolarmente preziosa in caso di grandi interventi chirurgici, ustioni, ferite e traumi estesi ma anche per il semplice recupero muscolare.

Per quanto riguarda più strettamente l’ambito sportivo, l’arginina viene utilizzata soprattutto nelle sessioni allenanti più intense e durante le competizioni prolungate, sia per il suo ruolo antiossidante, sia per l’attività gluconeogenica e detox. Risulta inoltre apprezzabile l’intervento dell’arginina nel migliorare la secrezione endogena dell’ormone della crescita, confermando un sostegno generale all’ipertrofia, seppur in una misura che può variare da individuo a individuo.

Per quanto riguarda il dosaggio, si raccomanda di seguire le indicazioni delle etichette dei propri prodotti: dosaggi elevati possono comportare crampi addominali, nausea e altri problemi legati all’apparato digerente, mentre più rari sono i casi di cefalee e ipotensione. Alcuni principi attivi presenti in determinati farmaci come ibuprofene, ciclosporina, sildenafil possono interagire con l’arginina: in caso quindi si assumano medicinali, è opportuno consultare il proprio medico per determinare eventuali controindicazioni.