Apporto calorico effettivo delle proteine e degli aminoacidi nel metabolismo umano

- Scritto da in Domande Frequenti Integratori Notizie e Novità
proteine in polvere, whey, caseine, idrolizzato di manzo

Sappiamo che ogni grammo di proteine apporta circa 4 kcal, tuttavia ad ogni singolo aminoacido che le costituisce corrispondono differenti valori calorici. Questo argomento viene raramente tenute in considerazione e quindi vogliamo approfondire alcuni dettagli in merito, per quanto riguarda il contenuto energetico effettivo delle proteine che introduciamo ogni giorno attraverso la dieta e gli integratori.

Il valore calorico dei nutrienti ossia delle proteine, dei carboidrati, dei lipidi e dell’alcol si calcola in base ad alcuni parametri che hanno preso il nome dello scienziato che per primo li ha indagati, il dottor Atwater. Insieme al suo team di ricercatori e attraverso uno strumento capace di misurare il valore energetico determinato dalla combustione dei nutrienti, sono state stabilite le cosiddette energie metabolizzabili che ogni macro nutriente apporta.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Bcaa Force 8:1:1 400 cpsBcaa Kyowa 400cpr100% Iso Whey Pro 2,27Kg

L’energia conferita dai nutrienti tende ad essere superiore rispetto a tali valori ma da questi bisogna tenere in considerazione che viene sottratta l’energia che il corpo umano non può metabolizzare. Si tratta quindi del valore energetico effettivo che il corpo umano può ricavare da questi nutrienti e non del valore che essi generano in via teorica.

Le proteine sono tra tutti i macro nutrienti quelli che maggiormente presentano una differenza tra l’energia totale e quella effettivamente metabolizzarle che passa da 5,65 cal per grammo fino al valore conosciuto di 4 kcal per grammo.

Calorie effettive delle proteine e energia metabolizzabile

Queste 4 kcal rappresentano un valore leggermente inferiore rispetto a quello delle proteine alimentari medie ma tale arrotondamento viene applicato anche agli altri macro nutrienti. Le proteine vegetali ad esempio sono caratterizzate da valori leggermente superiori rispetto a quelle animali ma si tratta di uno scarto che si può considerare trascurabile e quindi tali valori arrotondati sono attendibili per classificare tutte le tipologie di proteine, allo stesso modo dei valori che corrispondono agli altri macro nutrienti (ossia circa 9 kcal per grammo per i grassi e circa 4 kcal per grammo per i carboidrati).

Termogenesi indotta dalla dieta (TID) e apporto calorico effettivo delle proteine

Un altro aspetto da tenere in considerazione è la termogenesi indotta dalla dieta che viene conosciuta anche come effetto termico del cibo. La termogenesi indotta dalla dieta non è altro che il calore generato dalla digestione, dall’assorbimento, dal deposito dei nutrienti ed è una delle componenti del metabolismo totale. L’energia necessaria per lavorare le proteine è pari a circa il 20 – il 30%, si riduce al 5 -10 % per i carboidrati e allo 0  3 % per i grassi.

Questo significa che le proteine sono capaci a parità di calorie di aumentare il dispendio energetico complessivo.

Per quanto riguarda i singoli aminoacidi essi hanno un valore calorico differente rispetto alla proteine intere. Le proteine infatti sono costituite da un insieme di aminoacidi essenziali e non essenziali. Bisogna osservare che alcuni aminoacidi come ad esempio la glicina e l’acido aspartico hanno valori energetici molto inferiori alle 4 kcal per grammo mentre altri come i ramificati, la lisina o il triptofano, hanno un contenuto energetico decisamente maggiore. Aldilà di quest’osservazione, il valore di 4 kcal per grammo apportato dalle proteine risulta assolutamente realistico.

 

Questi valori di Atwater risultano affidabili nel caso si valuti il valore energetico delle proteine introdotte con l’alimentazione. Per quel che riguarda le osservazioni sui singoli aminoacidi si tratta di valori sicuramente utili se si assumono grandi quantità di supplementi di aminoacidi e si voglia tracciare in maniera molto meticolosa l’apporto calorico.