Aminoacidi naturali per aumentare la massa in modo genuino

- Scritto da in Integratori

Aminoacidi naturali e allenamento sono fondamentali per aumentare la propria massa muscolare: in questo articolo vedremo alcuni consigli su come alimentarsi prima, durante e dopo lo sforzo fisico, con l’obiettivo di incrementare la massa magra e la tonicità dei muscoli anche attraverso l’ausilio di specifici integratori. Esistono effettivamente numerose teorie al riguardo che dipendono sia dallo stato di salute dell’individuo e dal suo stile di vita, sia dal tipo di allenamento svolto, aerobico o anaerobico. Iniziamo quindi dall’attività fisica anaerobica.

Aminoacidi naturali e allenamento anaerobico: più forza, più massa

Durante uno sforzo fisico anaerobico l’organismo utilizza il glucosio (oltre che i fosfati) per produrre energia: per questo è importante assicurare sufficienti scorte di glicogeno sia a livello muscolare, sia a livello epatico, prevedendo una adeguata presenza di carboidrati.

Pre workout

Uno snack prima dell’allenamento può garantire il rifornimento di glucidi necessari, a patto che non venga assunto troppo a ridosso dell’attività fisica e che contenga alimenti a basso indice glicemico. Con queste precauzioni, evitiamo sbalzi di glicemia e relativa secrezione eccessiva dell’ormone insulina, che potrebbe compromettere la  disponibilità di energia. Si può quindi pensare  di assumere uno shaker di aminoacidi naturali più magari un frutto di stagione e frutta secca circa 20/40 minuti prima dell’esercizio.

Durante l’esercizio

Non è sempre necessario assumere una bevanda a base di zuccheri durante l’allenamento: solitamente gli esercizi alle macchine e ai pesi consentono tempi di recupero sufficienti tra una serie e l’altra, stimolando un unico gruppo muscolare alla volta. Questo non comporta un eccessivo consumo delle riserve di glicogeno tali da richiedere necessariamente una integrazione e nella maggior parte dei casi può essere sufficiente sorseggiare normale acqua a temperatura ambiente tra una serie e l’altra.

Post workout

In questa fase il corpo inizia a ricostruire la muscolatura danneggiata dallo sforzo e a formare i nuovi tessuti: si tratta di un momento fondamentale per il recupero e quindi l’integrazione riveste un ruolo di rilievo, perchè deve contenere una adeguata quantità di carboidrati e soprattutto di aminoacidi naturali. A differenza dello spuntino che precede l’allenamento, quello del post-workout può essere costituito da alimenti ad elevato indice glicemico in modo da garantire una assimilazione veloce. Analogamente anche gli amminoacidi a rapido assorbimento sono estremamente indicati, in modo da fornire la materia plastica per la ricostruzione dei tessuti.

Allenamento aerobico, aminoacidi naturali e dimagrimento

Un allenamento di tipo cardiofitness finalizzato al dimagrimento, utilizza inizialmente i substrati di glucosio per produrre energia e con il passare del tempo, aumenta invece il consumo dei lipidi (fino ad intaccare i tessuti adiposi di grasso). Anche se alcuni autori ritengono che il dimagrimento sia favorito da uno stato di digiuno che favorirebbe l’effetto brucia grassi dell’allenamento, la cosa certa è che un pasto troppo ricco di carboidrati può effettivamente ostacolare l’obiettivo di perdere massa grassa.

Pre workout

Il consiglio è quello di assumere un mix ricco di aminoacidi naturali e povero di carboidrati prima di iniziare l’allenamento aerobico, indicativamente mezz’ora prima.

Workout

Durante l’esercizio è meglio non assumere bevande a base di carboidrati e assumere a piccole dosi della semplice acqua a temperatura ambiente. Se l’intento è invece quello di migliorare la prestazione piuttosto che il dimagrimento allora ideale è assumere un mix di aminoacidi naturali e carboidrati sotto forma di bevanda.

Post workout

L’integratore migliore nel post workout è quello a base di aminioacidi ramificati che previene il catabolismo muscolare, magari insieme ad un frutto a basso IG. Il pasto seguente allo spuntino dovrebbe essere povero di grassi e carboidrati e ricco di fibre e proteine nobili, privilegiando grassi buoni come quello dell’olio evo e carboidrati a basso IG come legumi, frutta di stagione e cereali, sempre integrali.