Allenamento aerobico: meglio prima o dopo i pesi?

- Scritto da in Dimagrimento Domande Frequenti

Allenamento aerobico, è meglio prima o dopo l’allenamento con i pesi? Questa domanda si inquadra nel più generale contesto di un programma di dimagrimento, una delle richieste più frequenti tra coloro che si iscrivono in palestra: le donne vogliono migliorare la zona glutei e arti inferiori, mentre gli uomini puntano soprattutto su addome e fianchi. Oltre ad una sana alimentazione e a un adeguato stile di vita, l’allenamento è un’altra fondamentale chiave per ottenere il successo, proprio come recita il detto “no pain, no gain” nello specifico riconducibile agli obbiettivi di massa ma utilizzabile per rendere il senso che è “niente sacrificio niente vittoria”.

Allenamento aerobico: qual è il metodo migliore per dimagrire

Per molto tempo la risposta più frequente a questa domanda è stata il suggerimento di svolgere una attività aerobica per almeno 30/40 minuti in maniera blanda con un battito cardiaco al 70/75% della frequenza massima. Un tipo di allenamento sicuramente un po’ monotono che non tutti gli iscritti in palestra amano sostenere. L’altra questione ad essa collegata riguarda le modalità con cui svolgere un training con i pesi ed effettivamente questo tipo di attività è molto importante per il dimagrimento, dato che un aumento della muscolatura comporta un aumento del metabolismo e quindi una maggiore combustione dei grassi.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Dyma Burn Xtreme 120cpsUltra Ripped 90cpsYohimbine Hcl 100cps

Come da titolo, resta quindi da determinare se sia meglio svolgere esercizi di tonificazione con i pesi prima o dopo l’attività aerobica: a livello fisiologico è interessante notare che se ci si allena prima con i pesi si produce più acido lattico (che normalmente inibisce l’attività di lipolisi) ma d’altra parte, essendo i grassi scarsamente irrorati dai vasi sanguigni e considerando l’intensità di un programma di dimagrimento, difficilmente la lipolisi sarà bloccata. Alcuni studi anzi hanno proprio evidenziato l’utilità di allenarsi prima con i pesi. Due gruppi di persone venivano allenate, il primo solo con attività aerobica e le altre attraverso un percorso misto di aerobico e anaerobico: i risultati erano chiari, dimagriva soprattutto chi svolgeva il percorso differenziato ed aveva anche un aspetto estetico migliore. Anche presso l’Università del Missouri si è eseguito un test analogo, allenando due gruppi in maniera differenziata, il primo con circuito aerobico anaerobico, il secondo con circuito anaerobico aerobico: attraverso gli esami del sangue era risultato evidente come  questo secondo gruppo fosse maggiormente predisposto a bruciare gli acidi grassi.

Allenamento aerobico e anaerobico, come eseguirli

Alla luce di questi risultati si può quindi valutare l’introduzione di un allenamento di tonificazione con i pesi all’inizio del workout, con preferenza per gli esercizi che chiamano in causa l’utilizzo di più muscoli contemporaneamente in modo da risultare più intensi a livello metabolico. Il momento ideale per un allenamento volto a dimagrire è la mattina, quando il corpo è più predisposto a bruciare lipidi per via di picchi ormonali favorevoli a tale attività metabolica e secondo diversi esperti, è ottimale svolgere tale attività a digiuno (concetto potenzialmente valido a livello teorico ma che può necessitare di un parere medico).

Allenamento aerobico e acido lattico

Abbiamo nominato poco fa l’acido lattico e in questo breve paragrafo si vuole evidenziare anche l’aspetto positivo nella produzione di una sostanza spesso ricordata solo per causare fatica e dolore muscolare. Una bassa concentrazione di acido lattico  dopo uno sforzo, indica che dal meccanismo che l’ha prodotto si è ricavata poca energia e questo aspetto non è positivo nelle discipline di potenza e negli sport come nuoto 100/200 metri, 400 metri atletica leggera eccetera. La possibilità di ricorrere con successo al meccanismo anaerobico lattacido è quindi positiva quando c’è una adeguata preparazione atletica, ci sono buone scorte di glicogeno per i muscoli e le fibre degli stessi sono prevalentemente bianche (contrazione rapida e intensa).

Dunque in definitiva l’aerobica è meglio alla mattina prima di colazione o subito dopo l’esercizio con i pesi, quando in entrambi i casi le scorte glucidiche sono carenti e il metabolismo è più portato a degradare massa grassa.