Allenamento ad alta quota

- Scritto da in Sport

Con l’avvicinarsi dell’estate giungono tante nuove notizie interessanti per rimanere in forma senza troppi sacrifici. Uno dei problemi principali è rappresentato dalla fatica. Se vivete sul cucuzzolo della montagna sarete felici di sapere che non avete più scuse per allenarvi, perché l’alta quota potenzia i muscoli e rende migliori le vostre prestazioni. I vostri colleghi che abitano in pianura invece sono più sfortunati.

Il team di scienziati dell’Università di Granada, in collaborazione con i ricercatori del Centro di Alto rendimento sito in Sierra Nevada, ha seguito le squadre di nuoto della categoria juniores della Spagna e della Slovenia. Gli atleti sono stati invitati a salire in quota e a fermarsi per un breve periodo. Lo studio ha avuto la durata di due anni per la sua particolarità. Durante questo periodo, gli atleti sono stati sottoposti frequentemente a test e controlli per studiare la reazione dei muscoli ad alta quota. Durante la prima parte dello studio gli allenamenti sono avvenuti nelle proprie sedi per registrare i valori base. In seguito gli atleti si sono invertiti. Le vette della Sierra Nevada si trovano a circa 2320 metri di altitudine sul livello del mare, e la differenza delle prestazioni registrata tra le prestazioni degli atleti è del 5%. Per gli scienziati basta anche un soggiorno di tre settimane ad alta quota per potenziare i muscoli, eccitare i mononeuroni alfa (responsabili della contrazione delle fibre muscolari striate) e modificare la curva forza-velocità (quella che indica la tensione esercitata dal muscolo mentre si allunga), ovvero tutti gli ingredienti essenziali per diventare dei campioni.