Acido alfa lipoico e acido linoleico: integratori a confronto

- Scritto da in Integratori Notizie e Novità Salute
acido-alfa-lipoico-e-sport

L’acido alfa lipoico è un integratore antiossidante che aiuta la detossificazione epatica e previene numerose malattie correlate a questo organo. Numerose ricerche sono tuttora in corso per approfondire le potenzialità di questa molecola ma tanti studi hanno già riconosciuto nell’ALA uno strumento importante per trattare il diabete, l’intorpidimento agli arti, la perdita di memoria, casi di stanchezza cronica, deficit immunitario, tumori, malattie del sangue e del cuore, disturbi agli occhi.

In particolare questo acido previene alcuni danni alle cellule ripristinando i livelli di vitamina E e di vitamina C e la scienza ha correlato l’integrazione di questo antiossidante anche ad un miglioramento della funzionalità neuronale in soggetti diabetici.

Acido alfa lipoico e acido linoleico: antiossidanti per la salute e per lo sport

Trattandosi di un prodotto che contrasta i radicali liberi, esso aiuta ad accelerare i processi di guarigione cellulare e migliorare i sintomi di numerosi disturbi legati all’avanzare dell’età.

Chi pratica culturismo apprezza questi integratori perché aiuta ad assorbire e ripartire l’eccesso di zuccheri consumati durante un pasto, in un processo spesso chiamato ” blocco dei carboidrati ” nell’ambito di un ciclo dimagrante. L’acido alfa lipoico si trova nei lieviti, negli spinaci, nelle patate, nei briccoli e nelle interiora degli animali. Tuttavia per potenziarne i livelli occorre assumerlo dall’esterno attraverso un buon integratore (solitamente nel formato di capsule pre-dosate).

Un principio attivo che può agire in sinergia con il precedente è l’acido linoleico coniugato, meglio noto come CLA. Si tratta di un potente acido grasso con effetto antiossidante, presente sia nella carne (se l’animale è nutrito prevalentemente con erba) che nei derivati vegetali come l’olio di girasole e di cartamo: queste due fonti hanno il vantaggio di evitare di introdurre grassi saturi nel proprio corpo.

Tale interessante nutriente ha la capacità di prevenire numerose malattie e sostenere il sistema immunitario ma in particolare è noto per la sua funzione di controllo sul colesterolo, abbassando i livelli della frazione LDL. I dosaggi consigliati dalla letteratura scientifica variano da 1 fino a 3,4 g al giorno.

Dimagrire e definirsi con acido alfa lipoico e acido linoleico

Questo acido grasso viene utilizzato in particolare per la riduzione del grasso corporeo e migliorare la composizione nel rapporto tra massa magra e tessuto adiposo. La sua efficacia viene ulteriormente potenziata se si svolge allo stesso tempo una regolare attività fisica.

Alcuni recenti studi pubblicati hanno evidenziato un calo di quasi 900 g di tessuto grasso a settimana con una integrazione giornaliera di 3.2 g, svolgendo moderato esercizio fisico. Si segnala inoltre un aumento del metabolismo grazie all’integrazione di questo acido grasso omega sei.

Entrambe le sostanze descritte sono quindi degli efficienti agenti antiossidanti che determinano grandi benefici sulla salute dell’uomo e risultano particolarmente rilevanti anche per chi pratica una attività sportiva regolare. In combinazione con un programma alimentare salutare (chi vuole perdere peso deve osservare un deficit calorico in maniera da assumere meno calorie di quelle bruciate), il consumo di uno o di entrambi questi principi attivi può sostenere un più agevole e rapido processo dimagrante e una migliore definizione muscolare.