Accelera il metabolismo a tavola: ecco la frutta che ti aiuta a bruciare più calorie

- Scritto da in Alimentazione Dimagrimento Notizie e Novità Salute

Chi vuole bruciare più calorie per perdere grasso in eccesso sa che la chiave risiede nei propri ritmi metabolici. Mangiare dei cibi ricchi di nutrienti ma caratterizzati da un basso apporto di calorie contribuisce sicuramente ad accelerare il metabolismo. Esistono poi in particolare alcuni frutti, specie quelli che contengono acido ascorbico e pectina, che ci aiutano ad incrementare ulteriormente il metabolismo e migliorare l’ossidazione dei lipidi.

Accelera il metabolismo con pompelmo e mirtilli

Il pompelmo, è considerato un frutto straordinario per le sue capacità dimagranti dato che sono necessarie più calorie per digerirlo rispetto a quelle che il frutto stesso contiene, favorendo un’accelerazione di tutti i processi metabolici. Il pompelmo detiene anche proprietà diuretiche che aiutano il nostro organismo ad eliminare i liquidi e le tossine e a ridurre la cellulite. Grazie al pompelmo è possibile bruciare il 50% dei grassi in più durante un workout, così come pubblicato nel 2006 e 2009 in alcune riviste internazionali specializzate di nutrizione. Altri frutti caratterizzati da una ricca presenza di vitamina C, capaci di aumentare il metabolismo sono anche i limoni, le arance, le more ed i mirtilli, le fragole e i lamponi.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Adam 120cpsTested EGCG 90cpsCitrulline Malate 200g

I mirtilli sono particolarmente efficaci nell’aiutarci a bruciare il grasso in eccesso accumulato sulla regione addominale, riducendo allo stesso tempo il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e diabete. In uno studio che aveva preso in esame un gruppo di cavie da laboratorio aveva osservato come una dieta arricchita per il 2% da polvere di mirtillo aveva fatto osservare dopo appena 90 giorni una diminuzione del grasso addominale, del colesterolo e dei trigliceridi, migliorando la sensibilità all’insulina. Questo incredibile risultato è stato correlato alla presenza di antiossidanti di cui in mirtilli risultano particolarmente abbondanti.

Anguria, mela e melagrana per accelerare il metabolismo con gusto

Il frutto dell’anguria è costituito per il 90% del suo volume da acqua e questa caratteristica è già di per sé estremamente efficace nell’eliminare tossine e grassi in eccesso. Un’altra peculiarità interessante del cocomero è la presenza di licopene (di cui anche i pomodori sono particolarmente ricchi), una molecola che aiuta a prevenire le malattie cardiache attraverso la riduzione dell’accumulo dei tessuti grassi.

Inoltre la abbondante concentrazione di citrullina, in combinazione con altri aminoacidi, aiuta ad abbattere gli zuccheri nel sangue e facilitare l’eliminazione dei grassi dal nostro corpo. Quando i livelli dello zucchero infatti sono inferiori, non rischiamo di manifestare sbalzi di insulina che generalmente provocano l’accumulo di grasso, specialmente nella regione della pancia.

Le mele sono ottimi frutti ricchi di fibre che possono essere consumati anche a fine pasto per via delle loro composizioni favorevoli alla digestione. Esse inoltre sono particolarmente ricche di polifenoli, riducono i livelli di glicemia e abbattono la possibilità di trasformare i carboidrati in grassi. Grazie alla presenza di fibre, la mela aiuta a sentirsi sazi più a lungo mentre la pectina contribuisce ad abbattere l’assorbimento dei grassi nelle cellule, compreso il colesterolo.

La melagrana è considerata il frutto più ricco in assoluto di antiossidanti come i polifenoli ed in particolare le catechine che aiutano a ridurre il grasso, specialmente nella zona addominale, ad accelerare il metabolismo e diminuire i tessuti adiposi.