Accade oggi: l’incontro più lungo della storia del tennis: 11 ore e 5 minuti

- Scritto da in Notizie e Novità Sport

Parliamo di sport, non estremo, ma, in questo caso, poco ci manca. Accade oggi, ma di qualche anno fa. Terminava proprio il 24 giugno 2010 il match professionale di tennis più lungo della storia, quello giocato da John Isner e Nicolas Mahut. L’incontro, primo turno del torneo di Wimbledon, iniziò alle ore 18.18 del 22 giugno, per finire solo due giorni dopo, con la vittoria dello statunitense Isner per 70-68. Una prova fisica, durata ben undici ore e cinque minuti, che non è certo passata inosservata, e che deve aver bruciato una certa quantità di energia agli avversari in campo. Per chi non dovesse ricordarsi l’evento… I primi due set scorrono via velocemente, una mezz’ora l’uno, come da copione: il primo viene vinto dall’americano, il secondo dal francese. Dal terzo, la questione inizia a farsi più ardua e il duello finisce al tie-break per 7-67 pro Mahut, che si porta quindi in vantaggio per due a uno. Con il quarto si allunga il brodo: un’ora abbondante a seguito della quale Isner pareggia i conti con l’avversario. Alle 21.30 il match viene sospeso “causa buio” e riprende il giorno seguente, per durare altre sette ore e rivenire sospeso un’altra volta, ancora causa oscurità, con i due giocatori in pareggio per 59 a 59. Il terzo giorno, finalmente, si arriva alla conclusione dell’agonia, e l’americano John Isner, al quinto set, conquista il tanto sudato match.