5 trucchi per aumentare i muscoli della tua schiena

- Scritto da in Culturismo
allenare i muscoli della schiena

Il body builder e il praticante di fitness lavorano con costanza per migliorare la propria forma fisica, giorno dopo giorno, a tavola, in palestra e nella vita, prestando attenzione a molti dettagli. Solitamente le fasce muscolari preferite negli allenamenti soprattutto dei neofiti sono gli addominali, le gambe, le braccia; ma per ottenere un fisico armonico bisogna sviluppare in maniera equilibrata anche il resto del corpo, ed in questo articolo approfondiremo i muscoli della schiena.

La schiena a V rappresenta un bel biglietto da visita e fa apparire ancora più massicci e sportivi: la schiena muscolosa è indispensabile non solo per i cultori del fisico ma anche in molte discipline sportive tradizionali, dal canottaggio al combattimento fino all’atletica leggera (lancio del peso ecc.). Succede spesso che i risultati non siano quelli sperati e che ci si ritrovi in fasi di stallo da cui è difficile uscire. Bisogna a questo punto valutare con attenzione quello che si sta facendo e comprendere come migliorare il proprio programma di workout.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Creatine DNA 216gQUamtrax Kre Alkalyn 3000 240cpsCrea Force 500g

Primo consiglio per rendere la schiena più muscolosa: la forza delle braccia

Spesso la schiena non viene adeguatamente allenata perchè le braccia (avambraccio e bicipite) non riescono a sostenere efficacemente gli esercizi mirati alla schiena. Gli avambracci in particolare sono fondamentali per le trazioni alla sbarra oppure il rematore, esercizi che si concentrano sullo sviluppo muscolare del dorso.

Il consiglio è quindi quello di concentrarsi sulla presa, per poter sostenere il bilanciere più a lungo ed effettuare gli esercizi in maniera più efficace, anche con carichi più pesanti. Per rafforzare le braccia si possono eseguire anche arrampicate sulla fune, trazioni con corda spessa e bilancieri dal diametro maggiore, o in alternativa è possibile utilizzare delle funi anche con ganci.

Allenare la schiena con i giusti carichi

I carichi di lavoro vanno scelti con attenzione: se optiamo per pesi eccessivi (e questo è un errore più frequente di quanto si immagini) si rischia di rovinare l’esecuzione dell’esercizio, limitando i risultati e vanificando gli sforzi. Se non riusciamo a mantenere la schiena dritta durante l’esercizio e l’equilibrio è precario, meglio sicuramente scegliere un peso più leggero e alla propria portata, rapportato ad ogni specifico esercizio. Questa piccola accortezza porta a risultati notevoli.

Focus mentale per muscoli della schiena più grossi

L’importanza del cervello e della concentrazione è determinante per l’esecuzione corretta ed efficiente degli esercizi, compresi quelli mirati a sviluppare la schiena. Molti trainer consigliano di visualizzare mentalmente i propri muscoli, concentrandosi su ogni contrazione e su ogni movimento e immaginando di poter osservare da fuori la propria muscolatura sotto sforzo. Il focus mentale migliora sensibilmente l’efficacia delle serie e produrrà risultati tangibili, tant’è che spesso viene incentivata dall’assunzione di specifici integratori, come il magnesio e il coenzima Q10.

Gli ultimi due consigli per un dorso muscoloso e tonico: trattenere e pre-esaurire

I muscoli devono dare tutto e per fare questo bisogna reclutare quante più possibili unità muscolari; quando si eseguono i sollevamenti per la schiena, durante la contrazione si può provare a trattenere per alcuni secondi il peso fermo (indicativamente all’altezza del punto vita) per poi terminare lentamente la ripetizione. Il pumping alla schiena sarà decisamente più incisivo e bruciante.

Quando il proprio workout include esercizi composti può accadere di non concentrarsi a sufficienza sulla schiena: senza sconvolgere il proprio piano di training si può aggiungere prima dei dorsali composti, un esercizio di isolamento per pre-esaurire i dorsali. Un esempio pratico? 15 ripetizioni di trazioni a braccio teso con lat machine.